4 Rimedi Naturali per l’Ansia

Immagine 4 Rimedi Naturali per l’Ansia

Le vostre giornate sono tanto frenetiche da farvi sprofondare nell’ansia?

Prima di rivolgervi ad un medico competente, provate a ricorrere ad alcuni semplici metodi “casalinghi” che possono contribuire a sollevare il vostro animo e darvi la giusta dose di calma per affrontare la quotidianità.

Vediamo insieme quali sono questi rimedi naturali.

Camomilla

Se stai attraversando un periodo particolarmente stressante, una buona tazza di camomilla potrebbe essere un buon sistema per placare l’ansia. Alcuni dei componenti della camomilla, infatti, hanno la capacità di legarsi ai recettori cerebrali proprio come fanno alcuni farmaci ansiolitici molto noti, uno su tutti il Valium.

La camomilla può anche essere assunta sotto forma di integratore che, solitamente, viene commercializzato in compresse contenenti, oltre ai fiori secchi di camomilla, una percentuale ridotta di apigenina (1,2%).

Uno studio condotto dall’ Università della Pennsylvania ha dimostrato come la somministrazione ad un gruppo di pazienti con disturbo d’ansia generalizzato di integratori a base di camomilla abbia avuto come effetto una significativa diminuzione dei sintomi di ansia rispetto ai pazienti trattati con placebo.

L – teanina (tè verde)

Molto diffuso in Cina, il té verde pare venga usato da secoli anche dai monaci buddhisti durante le loro lunghe meditazioni per garantirsi uno stato di assoluta calma e concentrazione.

Il motivo per cui il té verde è una bevanda così speciale è da ricondursi alla presenza di un particolare amminoacido chiamato L – teanina: recenti ricerche hanno dimostrato che la L- teanina aiuta a ridurre la frequenza cardiaca, dimostrandosi efficace anche nella diminuzione della pressione arteriosa.

Naturalmente, per assumere livelli di L -teanina sufficienti dal tè verde, sarebbe necessario berne una quantità decisamente eccessiva; per questo, in commercio sono disponibili estratti e integratori contenenti questo enzima sotto forma di capsule o compresse.

Luppolo

Come molti di voi sapranno, il luppolo è un ingrediente fondamentale nella preparazione di una delle bevande alcoliche più diffuse ed amate al mondo, la birra.

All’interno di questa pianta, è presente un elemento dalle proprietà sedative sotto forma di olio volatile, utilizzato per la preparazione di tinture madre ed estratti erboristici.

Avendo un sapore molto amaro, è consigliabile assumerlo sotto forma di compresse rivestite o capsule. Il luppolo, viene spesso usato in combinazione con un’altra erba, la Valeriana, per favorire il sonno. Attenzione: se state effettuando una terapia farmacologica a base di ansiolitici o sedativi, consultate il medico prima di assumere del luppolo.

Valeriana

Già citata nel paragrafo precedente, la Valeriana è spesso impiegata in combinazione con altre piante officinali (ad esempio il Biancospino), per la produzione di integratori naturali in grado di ridurre l’ansia.

Essendo una pianta dalla proprietà sedative, la Valeriana è spesso consigliata a tutti coloro che hanno difficoltà ad addormentarsi e il cui sonno è disturbato da frequenti risvegli. Recentemente, il Governo tedesco ha approvato i preparati a base di Valeriana come trattamento per i problemi di insonnia.

Non avendo, ahimè, un sapore troppo piacevole, è consigliabile assumere la Valeriana sotto forma di capsule o compresse; se volete comunque tentare di assumerla per infusione, allora il consiglio è quello di mischiarla ad altre erbe dal sapore decisamente più gradevole, come la camomilla e la melissa.

Condividi:
Aloe Living - Il Benessere al 1° Posto con Aloe Vera
Scopri i Prodotti con Aloe Vera