I Cibi Che Migliorano Le Prestazioni Sessuali

Immagine I Cibi Che Migliorano Le Prestazioni Sessuali

Mangiare e fare sesso sono due dei grandi piaceri della vita. Sono anche collegati tra di loro, visto che una buona alimentazione migliora le prestazioni sessuali. Anzi, alcuni cibi sono specificatamente indicati per sconfiggere eventuali disturbi sessuali, come la disfunzione erettile.

Il riferimento è a quegli elementi caratterizzati dalla presenza di antiossidanti. Le sostanze antiossidanti, infatti, favoriscono il legame tra i globuli rosso e l’ossigeno, migliorando la circolazione sanguigna. I disturbi dell’apparato circolatorio infatti figurano tra le principali cause dell’impotenza, se escludiamo le cause psicologiche (comunque preponderanti).

Pensiamo al fumo di sigaretta: tra gli over 45 è la principale causa delle disfunzioni erettili, e lo è proprio in virtù della sua funzione “ossidante”: sfavorisce la formazione dei legami tra globuli rossi e ossigeno e favoriscono il legame – dannoso anche per il sesso – tra i globuli rossi e l’anidride carbonica.

Sono molti gli alimenti antiossidanti, ma a salire in cattedra sono soprattutto pomodori e carote. Le sostanze anti-ossidanti sono presenti in questi cibi in quantità maggiore che in qualsiasi altro. Davvero utili allo scopo sono anche gli agrumi, l’ananas e il pesce azzurro. Quest’ultimo è in particolare ricco di Omega 3, il cui consumo comporta benefici di natura anti-infiammatoria.

Altri alimenti che favoriscono il sesso non per la loro funzione anti-ossidante, bensì per quella vasodilatatrice. La vasodilatazione è un requisito importante per evitare le disfunzioni eretti, ma ne giovano anche le donne. Ad ogni modo, l’alimento vasodilatatore per eccellenza è il peperoncino. E’ tradizionalmente considerato un afrodisiaco ma a quanto pare la sua fama è pienamente giustificata.

Alcuni cibi sono indicati soprattutto per il benessere sessuale delle donne. E’ particolare il caso del tartufo: il costoso fungo contiene una sostanza, l’androstendiolo, un ormone presente anche nel sudore maschile. Ebbene, agisce a livello olfattivo, intensificando il desiderio sessuale.

Anche la salvia gioca un ruolo importante. Contiene infatti il tujone, che è paragonabile agli estrogeni, e infatti è impiegata in fitoterapia per curare le disfunzioni dell’apparato genitale femminile.

I molluschi e le ostriche rappresentano validi alleati per le donne. Fino a qualche tempo fa, si pensava che le sue qualità afrodisiache rappresentassero solo una leggenda metropolitana ma a dare ragione al senso comune è stato uno studio presentato nel 2011 al congresso dell’American Chemical Society a San Diego (California).

In primo luogo, è stato scoperto che i molluschi e le ostriche contengono dei particolari amminoacidi capaci di stimolare gli ormoni sessuali. In secondo luogo, è stata rilevata una forte presenza di glicogeno, che favorisce l’efficacia delle contrazioni muscolari.

Condividi:
Aloe Living - Il Benessere al 1° Posto con Aloe Vera
Scopri i Prodotti con Aloe Vera