Come Utilizzare l’Olio di Cocco? Ecco 5 Modi Molto Efficaci

Immagine Come Utilizzare l’Olio di Cocco? Ecco 5 Modi Molto Efficaci

L’olio di cocco è prezioso e, oggi più che mani, non lo si usa solo per creare degli ottimi piatti etnici, ma anche per moltissime altre cose, dato che i benefici che ha fanno bene anche ai capelli o alla pelle, solo per fare due esempi.

Olio di cocco: caratteristiche principali

Fino a qualche anno fa, quando si parlava di olio di cocco, si pensava immediatamente, almeno qui in Italia, a un vero e proprio concentrato di grassi che, quindi, poteva portare con sé dei rischi per la salute cardiovascolare.

Nel corso degli ultimi anni, però, su questo olio sono stati condotti alcuni studi, in seguito ai quali ha accresciuto la sua popolarità. Sebbene qui nel nostro paese non sia ancora utilizzato come condimento, alcuni studi scientifici hanno dimostrato che l’olio di cocco ha diverse proprietà benefiche e viene utilizzato sia per la bellezza che per la salute.

Si tratta di un olio molto ricco e molto corposo, che con il freddo perde il suo aspetto liquido per assumere forma semi-solida. Questa è una delle principali caratteristiche di questo olio di cocco, che ancora oggi fa discutere. C’è chi, infatti, lo reputa ancora poco consono per l’alimentazione e chi, invece, parla dei tanti benefici che questa sostanza può dare.

I principali benefici dell’olio di cocco

Iniziamo con il dire che l’olio di cocco è un grasso che può essere utilizzato per cucinare. Difficile affermare quanto detto nella patria dell’olio d’oliva, eppure la struttura rimane intatta anche nel momento in cui si riscalda e questo significa che non produce sostanze nocive. Molto spesso, inoltre, l’olio di cocco viene usato per torte vegan o per realizzare delle ricette paleo. Questo perché, come abbiamo sottolineato, questo ingrediente si va a solidificare a temperatura ambiente e regala ad alcune preparazioni la consistenza ideale.

Tra i benefici dell’olio di cocco c’è quello di andare a diminuire il senso di fame. Per questo motivo, c’è chi assume un cucchiaino di questo olio prima di pranzo, in modo tale da non mangiare troppo e mantenere un certo rigore nella dieta. I chetoni che si producono quando si consuma olio di cocco servono proprio a questo. Possiamo anche dire che quest’olio va a regolare gli ormoni, dato che dà nutrimento alle ghiandole surrenali e alla tiroide.

Ma non finisce qui, perché si deve anche sottolineare che, dato che l’olio di cocco rilascia i suoi nutrienti lentamente, va a creare una fonte di energia in grado di andare a regolare i livelli di zucchero nel sangue. E’ stato, infatti, osservato che una dieta integrata con olio di cocco possa andare a migliorare quelli che sono livelli di tolleranza al glucosio.

Sono stati notati anche effetti sulla salute del cervello e sulla funzionalità dello stesso. Dato che aiuta a rimanere vigili, alcuni studi hanno consigliato il consumo di questo olio anche come prevenzione dell’Alzheimer.

Contenendo degli ottimi anti-virali, l’olio di cocco permette anche di combattere e far guarire più velocemente l’herpes labiale. Viene consigliato anche per combattere il mal di gola.

Possiamo anche dire che l’olio di cui parliamo serve anche a aumentare le difese immunitarie. Nello specifico, nell’olio di cocco è contenuta una sostanza che chiamiamo acido laurico, che va a trasformarsi in monolaurin, un monogliceride in grao di distruggere virus e batteri.

Questi sono solo alcuni dei tantissimi benefici dell’olio di cocco (ce ne sono almeno 50 in tutto). Alla luce di quanto detto, quindi, andiamo a cercare di capire in che modo utilizzare questa preziosissima sostanza.

5 modi per utilizzare al meglio l’olio di cocco

Come abbiamo potuto notare, i benefici dell’olio di cocco sono tantissimi e tutti molto interessanti. Ma quali sono i modi migliori per utilizzare questo prezioso olio? Ne elenchiamo 5, così da andare a capire come sfruttare al meglio tutti i benefici di una sostanza così incredibile.

  • Guarire le scottature: forse non tutti lo sanno, ma l’olio di cocco è in grado di andare a guarire anche le scottature più brutte. In questo caso, utilizzarlo è davvero molto semplice. Sarà, infatti, sufficiente applicare la sostanza sull’ustione o scottatura e ripetere l’operazione più volte al giorno, per qualche giorno.
  • Ristrutturare e modellare i capelli: specialmente per i capelli ricci, l’olio di cocco è un ottimo alleato. Ad esempio, con esso si fa un ottimo impacco pre-shampoo, che al tempo stesso può essere ristrutturante e nutriente. Dopo aver distribuito sui capelli l’impacco, basta mettere in testa una cuffietta da doccia e far passare qualche ora o, perché no, tutta la motte. Dopo il lavaggio i capelli saranno come nuovi! Inoltre, per i capelli ricci, l’olio di cocco può essere utilizzato anche per lo styling, in quantità modiche e soprattutto sulle punte dei capelli.
  • Creare uno scrub: il nostro corpo ha bisogno di essere esfoliato e di essere liberato dalle tante cellule morte. In che modo? Con lo scrub. In commercio se ne trovano tanti e di tutti i tipi, ma si tratta di un qualcosa di così semplice, che consigliamo una ottima ricetta fai da te. Basta unire l’olio di cocco a una sostanza capace di creare l’effetto scrub. Qualche esempio? Zucchero di canna o fondi di caffè.
  • Trattare le vene varicose: forse non tutti lo sanno, ma l’olio di cocco è ottimo per la cura delle vene varicose, un antiestetico problema che affligge specialmente le gambe delle donne. Alcuni studi specifici hanno notato che andando ad applicare l’olio di cocco ogni giorno, effettuando dei delicatissimi massaggi in corrispondenza delle vene varicose, porta dei risultati abbastanza visibili e in maniera del tutto naturale. Provare per credere.
  • Curare l’acne: chi non ha avuto problemi di acne in giovinezza. Tante sono le persone che stanno vivendo questo particolare momento della vita, quello della pubertà. Per questo motivo, in caso di acne, è preferibile usare un rimedio utile ed efficace come, appunto, è l’olio di cocco. Inoltre, si tratta di un elemento totalmente naturale e, pertanto, non ha alcuna controindicazione. Si consiglia un trattamento topico dell’acne ma anche dall’interno. L’olio di cocco, infatti, aiuta a bilanciare gli ormoni che possono essere la causa acne. Ma non finisce qui: abbiamo già detto che ha effetti anti-batterici e, quindi, può essere utilizzato per andare a ridurre il gonfiore e l’arrossamento.
Condividi:
Aloe Living - Il Benessere al 1° Posto con Aloe Vera
Scopri i Prodotti con Aloe Vera