Fiori di Bach: Proprietà, Benefici e Utilizzi

Immagine Fiori di Bach: Proprietà, Benefici e Utilizzi

Quando si parla di stress e ansia, in molti pensano ai Fiori di Bach. Tuttavia, non tutti conoscono le loro proprietà e i tanti benefici che apportano al nostro benessere psico-fisico e per questo motivo approfondiamo l’argomento.

Fiori di Bach: cosa sono

Non siamo tutti uguali e non tutti viviamo le stesse emozioni e percepiamo le situazioni allo stesso modo. Ad esempio, c’è chi è iperattivo, chi è demotivato e si sta per lasciare andare alla depressione: l’essere umano è unico e tanti sono gli stati mentali. Quando si parla di Fiori di Bach si parla di 39 rimedi floreali che Edward Bach ha associato ad altrettanti stati mentali.

Attenzione però, perché con quanto detto non stiamo affermando che i Fiori di Bach curino delle malattie: essi servono per provare a sbloccare la forza reattiva di chi ha paura di perdere il controllo e a innescare un cambiamento positivo in chi utilizza questi rimedi. Ognuno di essi va a riequilibrare un certo aspetto e lavora su quelli che sono gli atteggiamenti emozionali negativi che poi danno vita a vari problemi. Si tratta di rimedi del tutto naturali che, quindi, non hanno alcuna controindicazione. Non creano dipendenza, non si può eccedere con la dose e avere problemi: insomma, sono un vero e proprio toccasana che va bene per tutti, anche per i più piccoli e non solo per gli adulti.

Chi può assumere Fiori di Bach

Come detto, questi rimedi floreali vanno bene per tutti. Si tratta, infatti, di un qualcosa di benefico per il benessere soprattutto psichico di tutti noi. Bach divise i 39 fiori scelti per le loro virtù guaritrici in sette differenti gruppi. Pertanto, ci sono dei fiori per chi ha paura, per chi si sente incerto, per chi non trova stimoli nel presente, per chi soffre di solitudine, per chi si sente disperato, per chi si lascia trascinare dalle idee altrui, per chi vive in un costante stato di preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri. Possiamo dire che attraverso la floriterapia con Fiori di Bach si possono curare diverse cose: stress, timidezza, ansia, panico, senso di colpa, insicurezza e depressione. Inoltre, grazie a un progressivo riequilibrio delle emozioni, questi fiori vanno anche ad agire su coliti, rigidità, muscolari, gastriti nervose, psoriasi e altri problemi simili.

Elenco dei fiori di Bach

Ecco l’elenco dei Fiori di Bach, utile per avere un’idea di quali sono e quali problemi possono andare risolvere o mitigare.

  1. Agrimony
  2. Aspen
  3. Beech
  4. Centaury
  5. Cerato
  6. Cherry Plum
  7. Chestnut Bud
  8. Chicory
  9. Clematis
  10. Crab Apple
  11. Elm
  12. Gentian
  13. Gorse
  14. Heather
  15. Holly
  16. Honeysuckle
  17. Hornbeam
  18. Impatiens
  19. Larch
  20. Mimulus
  21. Mustard
  22. Oak
  23. Olive
  24. Pine
  25. Red Chestnut
  26. Rescue Remedy
  27. Rock Rose
  28. Rock Water
  29. Scleranthus
  30. Star of Bethlehem
  31. Sweet Chestnut
  32. Vervain
  33. Vine
  34. Walnut
  35. Water Violet
  36. White Chestnut
  37. Wild Oat
  38. Wild Rose
  39. Willow

Nel libro di E. Bach intitolato “I Dodici Guaritori e altri rimedi”, le emozioni umane vengono divise in sette tipologie principali:

  • incertezza
  • ipersensibilità alle influenze e alle idee
  • paura
  • preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri
  • scarso interesse per il presente
  • scoraggiamento o disperazione
  • solitudine

Dopo aver effettuato questa divisione, sono stati individuati i rimedi floreali che vanno a curare i problemi appartenenti a ciascuna di queste tipologie.

Nello specifico, per la tipologia incertezza si dovrebbero assumere i seguenti fiori:

  • Gentian
  • Gorse
  • Hornbeam
  • Scleranthus
  • Wild Oat
  • Cerato

Per la sezione ipersensibilità alle influenze e alle idee i fiori da assumere sono:

  • Centaury
  • Holly
  • Walnut
  • Agrimony

Per sconfiggere la paura si dovrebbero assumere:

  • Cherry Plum
  • Mimulus
  • Red Chestnut
  • Rock Rose
  • Aspen

Per preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri i fiori di Bach sono:

  • Beech
  • Chicory
  • Rock Water
  • Vervain
  • Vine

Per lo scarso interesse per il presente:

Clematis

  • Honeysuckle
  • Mustard
  • Olive
  • White Chestnut
  • Wild Rose
  • Chestnut Bud

Per curare scoraggiamento o disperazione:

  • Elm
  • Larch
  • Oak
  • Pine
  • Star of Bethlehem
  • Sweet Chestnut
  • Willow
  • Crab Apple

Infine, per l’ultima categoria, che è quella della solitudine, si dovrebbero assumere:

  • Impatiens
  • Water Violet
  • Heather

Naturalmente, per scegliere quale essenza preferire deve essere fatto un test. Bach ha indicato anche le caratteristiche di ciascuna essenza e, pertanto, scegliere quella appropriata in base alle emozioni che si provano è abbastanza semplice, ma deve esserci sempre l’aiuto di un terapista che conosce la materia. Facciamo un esempio pratico. Se si vive l’emozione paura, allora per individuare quelli che sono i fiori da assumere, si deve anche capire di che tipo di paura si tratta. Potrebbe essere che si tratti di paure vaghe e, in questo caso, andrà bene l’Aspen, o della paura di fare pazzie e, in questo caso, il fiore è il Cherry plum. Questo è solo un esempio, ma per ogni emozione va individuata la causa e quelli che sono gli specifici fiori da assumere per sconfiggere gli effetti negativi della stessa.

I fiori di Bach sono, quindi, molto utili per chi ha bisogno di un aiuto di questo genere e, pertanto, sono da prender in considerazione per una cura di tipo naturale

Condividi:
Aloe Living - Il Benessere al 1° Posto con Aloe Vera
Scopri i Prodotti con Aloe Vera